Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /web/htdocs/www.tessichetipassa.it/home/wp-content/plugins/facebook-button-plugin/facebook-button-plugin.php on line 244 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /web/htdocs/www.tessichetipassa.it/home/wp-content/plugins/facebook-button-plugin/facebook-button-plugin.php on line 246


Scheda di tessitura di tessuto saia

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /web/htdocs/www.tessichetipassa.it/home/wp-content/plugins/facebook-button-plugin/facebook-button-plugin.php on line 244 Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, string given in /web/htdocs/www.tessichetipassa.it/home/wp-content/plugins/facebook-button-plugin/facebook-button-plugin.php on line 246

Messa in carta

Come promesso, inserisco la famosa scheda di tessitura, che avevo già abbozzato nel post del 14.09.2013 “Si parte!”: ecco il motivo per il quale non l’ho compilata all’inizio del lavoro, come dovrebbe essere fatto da una brava tessitrice. 🙁

Oltre a questa piccola dimenticanza, ho purtroppo fatto un errore anche nei conteggi. Essendo il mio pettine di 5 denti per centimetro e non 6 come erroneamente avevo indicato nel post precedente, la larghezza del tessuto risulta più larga di quello che pensavo. Per me va bene lo stesso perché queste stoffe dovrebbero diventare delle borse e quindi qualche centimetro in più o in meno non mi cambia nulla, però mi insegna ad essere un pò più attenta nel mio lavoro.

Mi piace tessere pezze abbastanza corte e non stuole, sciarpe, ecc perché posso sperimentare con un unico rimettaggio diversi tipi di tessuto. A seconda di come si schiacciano i pedali, cambia il disegno oppure con lo stesso schema di rimettaggio ma filati diversi si hanno tessuti completamente diversi. Ma questo lo vedremo nel prossimo post. Sto tessendo ora con lo stesso filato lino e canapa un disegno a zig zag. E’ sempre una saia ma leggermente diversa.

Termine tecnico?  Poi si vedrà.

Per adesso vi presento il mio favoloso ultimo amico a quattro zampe che mi dà una mano decisiva nel procedere del lavoro: Mister Dogghy, l’essere più affidabile che ci sia al mondo. Ora sono tranquilla che resterà ad aiutarmi per sempre, non come Marie – Anne che non si trova mai quando si ha bisogno !

Mister Doggy è una bellissima creazione delle volontarie dell’Associazione Papa Karol O.N.L.U.S. di Fano, la mia città.

E’ qui che acquisto i regali di Natale e le stoffe per le mie creazioni. Chi avesse voglia di vedere qualcosa di bello e contribuire alla costruzione della casa per anziani Lolek, può andare a sbirciare tra le bellissime creazioni esposte in Via Nolfi numero 158. A presto!

Tags: , , ,

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

Leave a Reply

Comments links could be nofollow free.